giovedì 10 settembre 2009

La "Giunta Zaccariotto" si aumenta lo stipendio del 10% -

9 settembre 2009 21:50

La "Giunta Zaccariotto" si aumenta lo stipendio del 10%

Mentre assistiamo allo show dei politici sulla necessità di tirare la cinghia e pagare le tasse per bilanciare i debiti dello Stato, la giunta provinciale di Venezia, insediata appena un paio di mesi fa, ha di fatto provveduto ad aumentarsi lo stipendio del 10%.

Infatti con un atto del 14 luglio, giorno del primo consiglio provinciale della neonata amministrazione Zaccariotto, il dirigente al Personale Alessio Bui, poi divenuto capo di Gabinetto, ha provveduto ad applicare alla lettera le disposizioni della Finanziaria 2006-2007, firmando una determina che aumenta lo stipendio di presidente e vicepresidente, assessori e presidente. Nello specifico, la presidente Francesca Zaccariotto passa da un’indennità di 7.369,58 euro a quella di 8.188,43, il vice Mario Dalla Tor da 5.527,19 a 6.141,32, gli assessori e la presidente Marina Belleello da 4.690,23 euro a 5.322,48.

“Alla faccia di Brunetta che si fa forte con i deboli, degli operai in cassa integrazione che percepiscono 800 euro al mese, dei precari, del federalismo fiscale, delle gabbie salariali, dei disoccupati, dell’abolizione delle province, di qualunque altra fesseria decantata dai politici durante la campagna elettorale”, spiega il presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini, il quale aggiunge con grandissimo rammarico: “non desidero commentare oltre questo avvenimento, lascio alla coscienza di ciascun cittadino; alle famiglie senza più soldi in tasca; di coloro che non hanno manco i soldi di pagarsi le cure, gli affitti, le rate del mutuo; coloro che hanno ipotecato le proprie case per far fronte i debiti; coloro che faticano arrivare alla terza settimana; il compito di volerlo fare al posto mio”.