martedì 20 ottobre 2009

Comprare frutta e vedura al mercato conviene

@@weblog
19 ottobre 2009 13:21
Comprare frutta e vedura al mercato conviene

Non è vero che comprare frutta e verdura nei grandi supermercati sia sempre vantaggioso; anzi ai mercati rionali i costi sono decisamente più vantaggiosi. “Lo dice nientemeno che l’Antitrust, in occasione dell’11mo Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione di Cernobbio organizzato dalla Coldiretti in collaborazione con lo Studio Ambrosetti” spiega il presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini..
“Limitatamente ai prodotti ortofrutticoli – ha spiegato Carla Rabitti Bedogni, dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato -, l’indagine conoscitiva ha evidenziato come la Grande distribuzione organizzata non riesca ad utilizzare, a meno di non trovare fornitori di dimensioni e caratteristiche adeguate, gli stessi criteri di marketing di acquisto che utilizza per gli altri prodotti".
Ne derivano – aggiunge Rabitti Bedogni – costi di approvvigionamento più elevati e, dunque, un’offerta relativamente meno economica rispetto ai mercati rionali. "L’accorciamento della catena derivante dalla distribuzione diretta del produttore, come i mercati degli agricoltori, rappresenta un’alternativa concreta”, ha incalzato nella sua relazione.
Secondo l’ultima indagine conoscitiva dell’Antitrust i prezzi per l’ortofrutta – precisa la Coldiretti – moltiplicano di tre volte dalla produzione al consumo e i ricarichi variano dal 77 per cento nel caso di filiera cortissima (acquisto diretto dal produttore da parte del distributore al dettaglio) al 103 per cento nel caso di un intermediario, al 290 per cento nel caso di due intermediari, al 294 per cento per la filiera lunga (presenza di 3 o 4 intermediari tra produttore e distributore finale).
”Frutta e verdura si sa, costano sempre un occhio della testa, al supermercato come al mercato rionale, per non parlare poi dei prezzi da amatore del piccolo fruttivendolo sotto casa, la convenienza è ovviamente sulla quantità, e bisogna quindi organizzarsi per portarsi a casa chili e chili di roba” fanno sapere dalla segreteria dell’ADICO.