venerdì 15 gennaio 2010

Non chiamatela class action. L'azione di classe: istruzioni per l'uso

Cosa e '?
Con la Finanziaria 2008 e 'Stata introdotta una nuova azione giudiziaria collettiva, Chiamata uno nostro avviso impropriamente "class action", un'azione perche' ha decisamente delle classi poco. Mai Entrata in vigore Nella Formulazione originaria La normativa non e ', solo la successiva modifica della norma Che ne conteneva la disciplina-l' art. 140 bis del Codice del consumo (d.lgs. 206 del 2005) - ha disposto l'entrata in vigore dal 1 gennaio 2010 (con la legge n. 99 del 2009). La Nuova Formulazione DELL'ARTICOLO la chiama "azione di classe": un Consumatore inizia questa azione giudiziaria chiedendo al giudice la tutela di "diritti individuali omogenei dei Consumatori e degli utenti" contro l'impresa di Che li ha Violati Tramite l'accertamento della responsabilita 'e per la condanna al Risarcimento del danno e alle Restituzioni.

Iniziarla Chi puo '?
Consumatore Puo 'un iniziarla / utente, i diritti CUI Siano Stati Lesi (CHIAMATO tecnicamente Dalla Norma "componente della classe"), anziche che' AGIRE individualmente decida di Proporre una azione collettiva, anche dando mandato ad una associazione o ad un comitato CUI partecipa . A differenza della versione precedente DELL'ARTICOLO, Stata eliminata la e 'legittimazione diretta ad AGIRE di associazioni dei Consumatori e Comitati, Che Pertanto potranno esser parte del giudizio solo su esplicito mandato di un Consumatore. La Peculiarita 'di quest'azione consisté nel Fatto che, diversamente dalle "normali" causa in tribunale, questo accertamento non Varra' solo fra le parti nel processo, ma anche nei Confronti di tutti Coloro i Quali, pur non prendendo parte al giudizio, vi abbiano Aderito.

Su che cosa si puo 'fare una azione di classe?
Non si puo 'Proporre una "class action" per quanto valere Qualsiasi diritto contro un'impresa ma solo nei casi previsti e cioe':
- I diritti contrattuali di una pluralità 'di Consumatori e Utenti Che versano nei Confronti di una impresa in Stessa Identica Situazione, inclusi i diritti Relativi uno contratti stipulati ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del codice civile;
- Identici i diritti spettanti ai Consumatori finali di un determinato prodotto nei Confronti del Relativo produttore, anche A prescindere da un diretto rapporto contrattuale;
- Identici i diritti al ristoro del PREGIUDIZIO derivante agli Stessi Consumatori e utenti da pratiche commerciali scorrette o da Comportamenti anticoncorrenziali.