sabato 12 settembre 2009

Continua a rallentare il prezzo delle case

@@weblog


12 settembre 2009 08:18

Continua a rallentare il prezzo delle case

Per il terzo anno consecutivo il prezzo delle case in Italia rallenta. Nel primo semestre dell’anno si registra una contrazione dei prezzi del 6,1% sullo stesso periodo del 2008, ma in lieve miglioramento rispetto ai primi tre mesi dell’anno che mostravano un -7,8%.

Anche le transazioni immobiliari sono scese sia nelle grandi che nelle medie città, con una stima compresa tra il -14% e il -16% rispetto al primo semestre 2008.

Questi i risultati dell’indagine resi noti dall’indagine dall’ufficio studi di Ubh – United business holding, sull’andamento del mercato residenziale italiano.

In negativo, in particolare, tutti i principali centri urbani: -8,3% Palermo, -7,6% Napoli, -6,3% Roma, -5,7% Milano, -5,4% Torino, -5,3% Bari; ma colpite sono anche le medie e piccole realtà urbane, localizzate soprattutto nella provincia delle maggiori aree metropolitane, dove a soffrire di più e’ la domanda di chi deve fare ricorso a un finanziamento superiore all’80% del valore dell’abitazione.

Con uno sguardo al futuro, Ubh prevede che il 2009 si chiuda tuttavia con una flessione meno accentuata delle compravendite rispetto al 2008: il calo dovrebbe essere compreso tra l’11% e il 13%. Mentre la dinamica di aggiustamento dei prezzi si confermera’ a circa -10% su media nazionale.

“L’ andamento attuale del settore immobiliare è strettamente collegato a quello dell’ intera economia italiana, ormai entrata in una fase di recessione tecnica globale” spiega il presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini che conclude: “dopo nove anni di crescita, il settore è entrato in una fase recessiva, la cui dimensione e durata risulta ancora di difficile previsione”.