lunedì 7 settembre 2009

Sfruttatori senza scrupoli

Sono una ragazza di 17 anni, in data 07/08/2009 o iniziato un rapporto di lavoro con un negozio di abbigliamento situato dentro un centro commerciale il proprietario mi a proposto nove giorni di prova senza retribuzione con la promessa che finito i nove giorni di prova mi faceva l'assunzione. Già al terzo giorno mi assicurava che andavo bene per quel tipo di lavoro, però finita la prova precisamente il 16/08/2009 mi comunicava sgarbatamente che non poteva farmi il contratto perché minorenne, io gli ho risposto che non era una scusa valida perché io sono iscritta regolarmente all'ufficio del lavoro dal 22/10/2008 e lo invitavo gentilmente a pagarmi le nove giornate di lavoro perché avevo buttato il "sangue" lavorando in quei nove giorni di seguito domeniche comprese senza avere un solo giorno di riposo e non avevo intenzione di regalarli a lui, invece lui mi risponde che l'accordo prevedeva nove giorni di prova gratuita e io ingenuamente ho accettato, io gli replicavo che sarei andata alla guardia di finanza e lui maleducatamente mi a replicato vai dove c**zo vuoi e mi a chiuso il telefono in faccia, anche quando gli chiedevo le generalità mi rispondeva in modo spavaldo: non ti preoccupare, stai tranquilla, vedi di passare una buona giornata, vedi di stare bene in salute, ecc.ecc.(secondo me mi vuole intimorire)Il rapporto di lavoro si e svolto dal 07/08/2009 al 16/08/2009 dalle ore 15:00 alle ore 21:15 ininterrottamente senza un centesimo di paga e con enorme sacrificio dei miei genitori a portarmi e a riprendermi dal lavoro visto che il lavoro dista 20 KM a/r da casa mia e il carburante lo hanno pagato loro, anche le bottigliette di acqua ho dovuto comprarmi altrimenti per loro sarei morta di sete. Attendo fiduciosa un vostro riscontro. Cordiali Saluti.-