domenica 1 novembre 2009

Prestazioni sanitarie: un patrimonio della nostra civiltà.

@@weblog
31 ottobre 2009 23:53
Prestazioni sanitarie: un patrimonio della nostra civiltÃ

Da Capri Emma Marcegaglia presidente di Confindustria un "invito per varare
un grande taglio della spesa pubblica improduttiva e recuperare cosi almeno
15 miliardi per ridurre l'Irap".
Non si fa attendere la replica del presidente dell'ADICO, Carlo Garofolini
"niente tagli alla sanità; nessuna manovra che riduca i servizi per chi sta
male" che aggiunge poi "è necessario salvaguardare il principio dell'universalità
delle prestazioni, perché il servizio sanitario è ormai un patrimonio
acquisito della nostra civiltà".
Dalla segreteria dell'ADICO infine fanno sapere che "la nostra sanità mostra
un livello di spesa inferiore al 6% del Pil, contro una media superiore all'8%
negli altri Paesi europei".
Ai tagli proposti da Brunetta nel bilancio pubblico da destinarli al sistema
delle imprese, "sarebbe ora destinare risorse all'arma della polizia i dei
carabinieri, manca personale, mezzi ed attrezzature per garantire la
sicurezza del cittadino, al contrario di quelle impegnate per scortare i
ministri come lui. Ormai in terraferma non ci sono più volanti" conclude
nella nota Carlo Garofolini.