martedì 11 gennaio 2011

La beffa del bonus fiscale 2007. Il fisco chiede i soldi (con le more ed interessi legali) indietro

Alla vigilia del Natale 2007 il governo aveva dato 150 euro ai contribuenti a basso reddito attraverso l’Inps o altri sostituti d’imposta senza che nessun pensionato avanzasse richiesta – ed oggi a distanza di oltre tre anni l’Agenzia delle entrate ha deciso di riprenderseli indietro, con l’aggiunta della mora ed interessi legali, in quanto molti di questi contribuenti a basso reddito sono risultati fiscalmente a cari..
Si trattava di un contributo decretato dal Ministro delle finanze on. Visco in favore delle fasce più deboli volto al recupero dell’inflazione –  senza che nessun pensionato avanzasse una richiesta.
Ad oggi sono stati almeno una trentina i consumatori che si sono lamentati , definendo questo accertamento del fisco un’ingiustizia – in quanto il pugno di euro spedito a famiglie comunque a basso reddito, nessuno l’aveva chiesto, ed ora sono costrette oltre a restituire la somma, pagare gli interessi legali e la pena pecuniaria pari al 30% di quanto non riconosciuto fiscalmente.