lunedì 12 aprile 2010

Sondaggio ADICO: le strategie delle famiglie per affrontare la crisi

"Sulla base degli ultimi dati diffusi dall'Istat, i redditi delle famiglie italiane sono crollati" avvertono dall’ADICO.
Nel 2009 il reddito disponibile delle famiglie è diminuito del 2,8% rispetto al 2008 – fa sapere l’Istat – precisando che si tratta della riduzione più significativa a partire dagli anni ’90, da quando è iniziata la rilevazione statistica.
Si tratta perciò – spiega il presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini – del peggiore record storico mai registrato per l'Italia.
Nello stesso contesto, dice Istat, e' stata vista anche una contrazione dell'1,9% della spesa delle famiglie, con un calo della propensione al risparmio delle famiglie, che nel quarto trimestre è stata pari al 14% lo 0,7% in meno rispetto al 2008.
Da una semplice indagine realizzata dall’ADICO in queste ore, su un campione di circa 200 veneziani, è emerso che gli italiani stanno cercando di affrontare la crisi economica rinviando gli acquisti (18%), comprando meno mobili ed elettrodomestici (-16%), vestiti e scarpe (-15%), utilizzando meno il cellulare (- 12%), andando meno in alberghi, bar e ristoranti (- 11%), nella spesa alimentari o modificando le abitudini a tavola (- 9%), rinviando cure mediche o specialistiche (– 8%), agli spettacoli in generale (- 6%), utilizzando meno l’auto (- 5%); altro 8%..
Mancano ancora misure in grado di permettere una concreta ripresa economica – sostiene Carlo Garofolini – come detassare i redditi di lavoratori dipendenti e pensionati, le imprese che investono nell’occupazione, bloccare le tariffe della benzina, trasporti, corrente, gas ed assicurazioni.